In Vallarsa un progetto di comunità


La copertina di questo numero di Slowzine ospita una bellissima immagine della Vallarsa, la verde vallata che sale a sud est di Rovereto arrampicandosi sulle pendici del Pasubio ai piedi delle Piccole Dolomiti. Un luogo solitamente lontano dalle rotte del turismo che è al centro di un progetto di valorizzazione che coinvolge l'amministrazione comunale, le attività e i residenti.


Al centro del progetto la scoperta di un turismo lento capace di assaporare la natura e il paesaggio, di passeggiate, di incontri con i produttori. Su questo terreno fertile si inserisce il progetto della Condotta Slow Food Valle dell'Adige Alto Garda di creare una Comunità Slow Food che abbia come focus principale proprio il turismo slow inteso come leva per abbracciare l'intero ecosistema.

Matteo Rossaro, assessore al turismo del piccolo comune che conta nelle 42 frazioni sparse per la valle poco più di 1.300 abitanti, ci racconta che che nel progetto sono stati coinvolti gli operatori turistici ma non solo. Hanno preso parte al processo anche associazioni, i produttori agricoli, le malghe, residenti, tour operator. Uno dei primi risultati è stata la realizzazione del quaderno "Vallarsa da scoprire".

Prossimo step sarà raccogliere i frutti di questa terra in un paniere per poter presentare le eccellenze della Vallarsa in una speciale scatola regalo.

Foto di questa pagina Marco Simoni - Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A.

32 visualizzazioni0 commenti