Gnocchi di patate di montagna alla fonduta di nostrano, miel da mont e timo serpillo

Prep Time:

Cook Time:

Serves:

Level:

About the Recipe

Ingredients

Preparation

In una pentola capiente sistemate le patate e coprite con abbondante acqua fredda.  Dal momento in cui l’acqua sarà a bollore contate circa 30-40 minuti, a seconda della loro grandezza. Fate la prova forchetta e se  entra senza difficoltà nel mezzo allora potrete scolarle. Schiacciate le patate mentre sono ancora calde. 

Pelare e schiacciare le patate ed aggiungere la farina e l’uovo, impastare tutto con le mani fini ad ottenere un impasto morbido e compatto. Impastare il tempo necessario non troppo altrimenti diventeranno duri in cottura. Prelevare una parte dell’impasto, e stenderlo con la punta delle dita e creare dei filoncini, spessì circa 1,5 cm. Per farlo aiutatevi infarinando la spianatoia di tanto in tanto. Ricordarsi di coprire l’impasto con un canovaccio altrimenti si secca. Formare gli gnocchi. 

Tagliare il nostrano (160 gr) di almeno sei mesi di stagionatura a cubetti,.

Portare il latte (250 g) a bollore via dal fuoco mettere dentro il nostrano ed il burro (50 g) mescolare energicamente fino a completa scioglimento. Tuffare gli gnocchi in acqua salata bollente, appena galleggiano scolarli, in una pentola con fonduta, saltare il tutto con un po’ di acqua di cottura!

Impattare.

 Completare il piatto con un filo concentrico di miel da mont e foglioline  di timo serpillo secco.  


Alessandro consiglia di degustarlo in abbimaneto allo spumante Brut Cimbrus Dolomiti – Alfio Nicolodi.


Questo spumante Metodo Classico è ottenuto da uve Lagarino in purezza. 

F a parte del progetto di recupero dei vitigni storici trentini prefilossera. Il vigneto si trova nel comune di Faver, in Val di Cembra, a 750 mslm.

All'esame organolettico ha un colore bianco con riflessi leggeri gialli, sentori di agrumi e pompelmo, sapore sapido, astingente e acidulo.